Inserire una mail valida !

Mostra Inserire la password !

Hai dimenticato la tua password?



Hai dimenticato la tua password? Inserisci il tuo indirizzo e-mail e ti verrà inviato il link per la creazione di una nuova password.

Questa email non è registrata!

Ritorna al login

Close

Maiolica: agli alunni di MyWeb insegno come difendersi da troll e fake

«Le fake news sono diventate, oggi, un caso studio, per comprendere quel meccanismo complesso che rappresenta la società odierna». Così Ermes Maiolica re delle fake news in Italia, presenta la prima edizione di Faketory, il festival delle fake news che si terrà a Narni il prossimo 15 marzo. Nell’auditorium Bortolotti del complesso di San Domenico andrà in scena una giornata interamente dedicata all’arte del falso e dell’inganno. Sul palco Ermes Maiolica metalmeccanico ternano noto come il re delle fake e docente di MyWeb School, main sponsor della manifestazione;
Federica Cacciola (Martina Dell’Ombra ). Vittorio Lattanzi (Lercio.it), Ciro Ascione (Pioniere del trolling), Andrea Natella (Guerrilla marketing), Marco Lavagetto (Complotto di Tirana).

Ermes Maiolica, come nasce questo festival?

«È un’idea che che avevo da molto. Si sono verificate le condizioni per poter raccogliere a Narni un nucleo consistente di personaggi che appartengono a questo movimenti artistico, che in una maniera o nell’altra prende in giro utenti, e abbiamo organizzato questo festival. Occhio, però, qui parleremo di satira, quella pura, quella che ci appartiene. Non di quella che ha come obiettivo solo quello di aumentare i pregiudizi degli utenti, soprattutto quando si parla di temi attuali come l’immigrazione. Io, così come anche Lercio.it e la stessa Martina Dell’Ombra siamo trasparenti quando facciamo e non utilizziamo la satira per ingannare l’utente».

Cosa accomuna Ermes Maiolica, Vittorio Lattanzi e gli altri autori delle fake news?

«Non ci accomuna niente. Ognuno ha intrapreso questa strada per un motivo diverso. Quando ho iniziato io, ad esempio, stento a credere che qualcuno poteva pensare, a tavolino, di fare nascere un fenomeno come questo. La maggior parte di noi ha iniziato facendo scherzi e quando abbiamo visto che la gente prendeva sul serio le notizie, i post, i video, abbiamo continuando. Oggi ci rendiamo conto che questa è diventata quasi un’arte».

Insomma, avete dato vita ad una nuova forma artistica. Ma come fanno gli utenti a distinguere le bufale “buone” da quelle “cattive”?

«Quelle cattive hanno come unico scopo quello di guadagnare. Sono quelli che in gergo si definiscono acchiappaclick o clickbait. Catturano l’attenzione dell’utente per farli rimbalzare sui loro siti e guadagnare soldi attraverso la pubblicità. Le altre, invece, rappresentano la moderna satira. Vedi, come spesso dico c’è differenza tra bugia e menzogna. Anche i bambini raccontano le bugie, così come facciamo noi per fare della satira. La menzogna, invece, serve o a generare profitto oppure ad aumentare il clima di odio attraverso i social network, facendo leva sullo stato emozionale dell’utente, in un particolare momento. L’obiettivo della satira è sempre quello di distruggere la creatività di quelle bufale usate per manipolare le opinione».

Ma come l’utente a distinguere la satira dalla menzogna?

«Noi possiamo far capire agli utenti che informarsi è fondamentale. I social per quanto belli non ti danno mai la possibilità di comprendere davvero chi sia dall’altra parte. È così che la massaia si spaccia per biotecnologa o chi non ha mai studiato medicina riesce a spacciarsi per medico. Conseguenza ne è che spesso vince chi comunica meglio. E queste dissonanze cognitive, quasi sempre, comportano che l’utente si affidi di più a un cialtrone che a un professionista, ad esempio, solo perché il primo ha ricevuto più like e, grazie alla strategia del consenso, strategia del consenso riesce ad essere più convincente. Quindi la cosa migliore è il richiamo agli utenti a fare molta attenzione, anche se devo dire che ultimamente gli user sono più eruditi rispetto a quello che circola in rete».

Troll e fake news appartengono ormai al mondo della comunicazione e sono un fenomeno studiato anche dalle Univeristà, come quella di Perugia, che sarà presente al festival a Narni.

«Oggi viviamo in un momento storico particolare dove c’è un meccanismo complesso che rappresenta la società. Attraverso i dati che restituiscono le nostre azioni, intese come le fake messe in giro ad arte, analizziamo e vediamo come si comporta la gente, quali sono le loro reazioni, come interagiscono. Ovviamente laddove esiste gente che non riesce ancora a comprendere la satira, quella serie di cui parlavamo prima, possiamo dire che ci troviamo di fronte delle persone che hanno difficoltà ad avere senso critico, a comprendere il paradosso. Il nostro cervello è un come computer ed ha dei bug,alle volte non è che non funzioni, ma decifra alcune informazioni in maniera distorta».

Lascia un commento

MyWebSkill è un prodotto di MyWebGroup "Il presente sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare".

| Privacy - Credits - Contatti

UTENTE

Perchè iscriverti?

Trovi subito lavoro

Ogni giorno le società hanno necessità di inserire nuovi profili nei loro organici. Inserisci il tuo CV e trova subito lavoro.

Fatti cercare dalle aziende

Basta alla centinaia di mail che invii tutti i giorni alle aziende, ora saranno le aziende a cercare te.

Condividi le tue competenze

Dai valore alle tue competenze condividi le tue skill grazie al tuo account personalizzato www.mywebskill.it/nomeutente e avrai maggiori possibilità di trovare lavoro ed essere selezionato dalle aziende per un colloquio.

AZIENDA

Cerchi nuovi profili?

Basta annunci

Su MywebSkill puoi trovare, in maniera semplice e veloce, i profili da inserire all'interno della tua azienda.

Meno tempo

Accedendo al nostro database di CV troverai le nuove figure professionali che stai cercando e acquisire le informazioni e le competenze di cui hai bisogno.

Profili certificati

Grazie ad un sistema di filtri potrai selezionare i candidati con skill certificate.

SPECIALIZZAZIONE

DISPONIBILITÀ

DOVE STAI CERCANDO?

  • Salerno
  • Napoli
  • Milano
  • Venezia
  • Torino
  • Verona
  • Avellino
  • Bari
  • Verona