Inserire una mail valida !

Mostra Inserire la password !

Hai dimenticato la tua password?



Hai dimenticato la tua password? Inserisci il tuo indirizzo e-mail e ti verrà inviato il link per la creazione di una nuova password.

Questa email non è registrata!

Ritorna al login

Close

Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Oltre cento le opere di celebri artisti italiani, t

A Palazzo Strozzi a Firenze si è tenuta “Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana”. Un’eccezionale mostra dedicata alla riflessione sul rapporto tra arte e sacro tra metà Ottocento e metà Novecento. Oltre cento le opere di celebri artisti italiani, tra cui Domenico Morelli, Gaetano Previati, Felice Casorati, Gino Severini, Renato Guttuso, Lucio Fontana, Emilio Vedova; ma anche artisti internazionali come Vincent van Gogh, Jean-François Millet, Edvard Munch, Pablo Picasso, Max Ernst, Stanley Spencer, Georges Rouault, Henri Matisse.

Dalla pittura realista di Morelli all’informale di Vedova, dal Divisionismo di Previati al Simbolismo di Redon, fino all’Espressionismo di Munch o alle sperimentazioni del Futurismo, la mostra analizza e contestualizza un secolo di arte sacra moderna. Protagoniste celebri opere come l’Angelus di Jean-François Millet, eccezionale prestito dal Musée d’Orsay di Parigi, la Pietà di Vincent van Gogh dei Musei Vaticani, la Crocifissione di Renato Guttuso.

Dal percorso espositivo emerge come, al di là di diffusi pregiudizi, il rapporto tra arte e sacro non abbia mai subito censure profonde, ma al contrario, come ogni artista abbia sentito il bisogno di confrontarsi in qualche modo, magari in forme conflittuali, con la dimensione della trascendenza, e così pure come l’ambiente di fede abbia sempre sentito il bisogno di riconoscere nell’arte una via alta di espressione dei propri contenuti, anche in questo caso non in modo uniforme, ma attraversando gli spazi della sacralità liturgica, di quella devozionale o di quella semplicemente spirituale.

L’allestimento di Bellezza divina, realizzato all’architetto fiorentino Luigi Cupellini, è stato ritmato da un sistema di campate, come in un chiostro ideale, in cui le volte non si chiudono, restando aperte in una sorta di citazione degli spazi del sacro del Novecento.

A cura di Lucia Mannini, Anna Mazzanti, Ludovica Sebregondi e Carlo Sisi, l’esposizione nasce da una collaborazione della Fondazione Palazzo Strozzi con l’Ex Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, l’Arcidiocesi di Firenze e i Musei Vaticani.

Lascia un commento

MyWebSkill è un prodotto di MyWebGroup "Il presente sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare".

| Privacy - Credits - Contatti

UTENTE

Perchè iscriverti?

Trovi subito lavoro

Ogni giorno le società hanno necessità di inserire nuovi profili nei loro organici. Inserisci il tuo CV e trova subito lavoro.

Fatti cercare dalle aziende

Basta alla centinaia di mail che invii tutti i giorni alle aziende, ora saranno le aziende a cercare te.

Condividi le tue competenze

Dai valore alle tue competenze condividi le tue skill grazie al tuo account personalizzato www.mywebskill.it/nomeutente e avrai maggiori possibilità di trovare lavoro ed essere selezionato dalle aziende per un colloquio.

AZIENDA

Cerchi nuovi profili?

Basta annunci

Su MywebSkill puoi trovare, in maniera semplice e veloce, i profili da inserire all'interno della tua azienda.

Meno tempo

Accedendo al nostro database di CV troverai le nuove figure professionali che stai cercando e acquisire le informazioni e le competenze di cui hai bisogno.

Profili certificati

Grazie ad un sistema di filtri potrai selezionare i candidati con skill certificate.

SPECIALIZZAZIONE

DISPONIBILITÀ

DOVE STAI CERCANDO?

  • Salerno
  • Napoli
  • Milano
  • Venezia
  • Torino
  • Verona
  • Avellino
  • Bari
  • Verona